1960 | 1961 | 1962 | 1963 | 1964 | 1965 | 1966 | 1967 | 1968 | 1969

1969

Gennaio

1

Il Lussemburgo assume la presidenza del Consiglio delle Comunità europee.

Febbraio

6-7

Riunione del Consiglio dell'Unione europea occidentale (UEO) a Lussemburgo.

Luglio

1

I Paesi Bassi assumono la presidenza del Consiglio delle Comunità europee.

6

Jean Rey è designato per la seconda volta presidente della Commissione.

16

La Commissione presenta al Consiglio un memorandum sulla sostituzione dei contributi finanziari degli Stati membri con un sistema di risorse proprie della Comunità e sull'estensione dei poteri del Parlamento europeo in materia di bilancio. 

22-23

Il Consiglio prende nuovamente in esame le domande di adesione alla CE presentate dal Regno Unito, dalla Danimarca, dall'Irlanda e dalla Norvegia e chiede alla Commissione di aggiornare il parere emesso nel settembre 1967. 

29

Firma della seconda Convenzione di Yaoundé.

Agosto

10

Su richiesta del Consiglio, la Commissione aggiorna il suo precedente parere sulla domanda di adesione presentata dal Regno Unito, dalla Danimarca, dall'Irlanda e dalla Norvegia.

26-23/9

Nona sessione della Conferenza delle Nazioni Unite sul commercio e lo sviluppo (UNCTAD) a Ginevra, Svizzera. La discussione verte principalmente sul contributo dell'UNCTAD al secondo Decennio di sviluppo delle Nazioni Unite.

Ottobre

1

La Commissione emette un parere supplementare sulle domande di adesione alla CE presentate dal Regno Unito, dalla Danimarca, dall'Irlanda e dalla Norvegia.

15

La Commissione sottopone al Consiglio un progetto di decisione per dotare la Comunità degli strumenti necessari a promuovere una politica di sviluppo regionale.

Novembre

12

Sentenza della corte di Giustizia delle Comunità europee nella causa Stauder. Per la prima volta la Corte si pronuncia sulla tutela dell'individuo affermando che fra i principi generali di diritto comunitario, di cui la Corte garantisce l'osservanza, figurano i diritti fondamentali della persona. 

Dicembre

1-2

Al vertice dell'Aia, Paesi Bassi, i capi di Stato e di governo ribadiscono la propria volontà di procedere alla graduale realizzazione di un'Unione economica e monetaria e alla conseguente armonizzazione delle politiche sociali. Essi confermano inoltre il loro accordo sul principio dell'allargamento della Comunità. 

11

Jean Rey, presidente della Commissione, esprime al Parlamento europeo il proprio compiacimento per le decisioni in materia di completamento e rafforzamento della Comunità adottate durante il vertice.

31

Termina il periodo di transizione di 12 anni previsto dal trattato sulle Comunità economiche europee (CEE) per l'instaurazione del mercato comune.

 Vedi anche: