Unità di cooperazione giudiziaria dell'Unione europea

DI COSA SI TRATTA

Eurojust è un organo istituito nel 2002 allo scopo di promuovere il coordinamento di indagini e procedimenti giudiziari fra gli Stati membri dell’UE nella loro azione contro le forme gravi di criminalità organizzata e transfrontaliera.

OBIETTIVI

Nel quadro delle indagini e dei procedimenti giudiziari che interessano due o più Stati membri, Eurojust ha il compito di promuovere e migliorare il coordinamento tra le autorità nazionali, tenendo conto di qualsiasi richiesta formulata da un’autorità competente di uno Stato membro e di qualsiasi informazione fornita da un organo competente in virtù di disposizioni adottate nell'ambito dei trattati (Rete giudiziaria europea, Europol, OLAF).

Un altro compito di Eurojust è migliorare la cooperazione fra le autorità competenti degli Stati membri, in particolare agevolando la prestazione dell’assistenza giudiziaria internazionale e l’esecuzione dei mandati d’arresto europei.

Eurojust assiste inoltre le autorità competenti al fine di aumentare l’efficacia delle indagini e dei procedimenti.

Eurojust può fornire la sua assistenza nel corso di indagini e procedimenti tra uno Stato membro e un paese terzo o tra uno Stato membro e la Commissione qualora siano in gioco reati penali che colpiscono gli interessi finanziari della Comunità europea.

Eurojust promuove l’efficienza delle autorità nazionali responsabili delle indagini e dell’azione penale contro le forme gravi di criminalità organizzata e transfrontaliera, come il terrorismo, la tratta degli esseri umani, il traffico di droga, la frode e il riciclaggio del denaro sporco, al fine di consegnare i criminali alla giustizia in modo rapido ed efficace.


FUNZIONAMENTO

Eurojust assolve ai propri compiti mediante i membri nazionali o collegialmente, e può chiedere alle autorità nazionali competenti di svolgere un’indagine o perseguire determinati atti, accettare che una di esse sia più indicata a tal fine, coordinare le autorità competenti, istituire una squadra investigativa comune o fornire tutte le informazioni necessarie per assolvere ai suddetti compiti.

Eurojust garantisce lo scambio d’informazioni fra le autorità competenti e le assiste affinché si realizzi la migliore cooperazione possibile. Eurojust collabora anche con la Rete giudiziaria europea, Europol e l’OLAF. Eurojust offre un supporto logistico e può organizzare e guidare riunioni di coordinamento fra le autorità giudiziarie e di polizia dei diversi paesi, contribuendo così a risolvere eventuali problemi giuridici e pratici.

 

COMPOSIZIONE

Eurojust si compone di 28 membri nazionali, uno per ciascuno Stato membro dell’UE. I membri sono assegnati all’organismo in conformità dei rispettivi ordinamenti nazionali e dispongono di un seggio permanente all’Aia. I membri nazionali sono giudici inquirenti, magistrati e funzionari di polizia di alto grado ed esperienza e con pari prerogative. Alcuni membri nazionali sono coadiuvati da sostituti, assistenti o esperti nazionali distaccati.

Il Collegio di Eurojust ha eletto il proprio presidente nella persona del membro nazionale portoghese, José Luís Lopes da Mota. Il membro nazionale belga, Michèle Coninsx, e quello estone, Raivo Sepp, sono vicepresidenti.

I membri nazionali e il collegio sono assistiti da un’amministrazione guidata dal direttore amministrativo e composta dai seguenti servizi e unità: Bilancio e finanze, Segretariato del Collegio, Ufficio per la tutela dei dati, Risorse umane, Gestione delle informazioni, Servizi legali, Stampa e pubbliche relazioni, Sicurezza, Gestione delle strutture, Servizi generali ed eventi.

Il segretariato della Rete giudiziaria europea è situato presso il segretariato di Eurojust e funziona come un’entità separata e autonoma.

 

L’unità è nata in seguito alla decisione del Consiglio del 28 febbraio 2002 che istituisce l'Eurojust per rafforzare la lotta contro le forme gravi di criminalità ( GU L 63 del 6.3.2002).

Istituzione: 2002

Direzione:
Michèle Coninsx,
Presidente
Klaus Rackwitz,
Direttore amministrativo

Indirizzo:
P.O. Box 16183,
2500 BD L'Aia
Paesi Bassi

 Vedi anche:

  • Repertorio "Who is who" dell'UE English (en)  

PER CONTATTARCI

Richieste d'informazione di carattere generale

Chiama il numero
00 800 6 7 8 9 10 11 Come funziona il servizio telefonico?

Invia le tue domande per e-mail

Contatti e informazioni sulle visite alle istituzioni, contatti con la stampa

Aiutaci a migliorare il sito

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?